Hop

HopEmo-vie – il giusto stato d’animo per godersi questo film: Infantile e irreprimibile voglia di tenerezza Per le amanti delle pucciosità e le aspiranti Jessica Rabbit (dubito che il pubblico maschile sia particolarmente attratto dai conigli) un’ondata di dolcezza pasquale in formato cinematografico.
Indimenticabile La meravigliosa fabbrica di Pasqua, che in un gioco di specchi con la mitologia natalizia, offre una originale visione del “dietro-le-quinte” del Coniglietto di Pasqua.
Da dimenticare Il doppiaggio italiano. -L’azzardata scelta di Francesco Facchinetti e Luca Argentero al doppiaggio, sembra motivata soprattutto da fattori ormonali: ovvero, facciamo accorrere quante più ragazze (e mamme) possibili al cinema.
Indicazioni terapeutiche: utile a soddisfare anche il peggior calo glicemico. Ho recensito questo film per Cineclick: leggi qui la mia recensione di Hop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *