Il ribelle – documentario

Il ribelle

Il giusto stato d’animo per godersi questo film: Voglia di rivoluzione Se siete stati tra quelli che al liceo portavano la maglietta del Che come una bandiera (ammesso che Che Guevara sarebbe stato felice di diventare un marchio): la storia di Guido Picelli, un rivoluzionario italiano socialista e antifascista, che dedicò la sua vita a combattere ogni forma di dittatura e sopruso.

Indimenticabile Realizzato interamente con materiali d’archivio e raccontato dalle voci di Valerio Mastandrea e Francesco Pannofino, Il Ribelle riesce a mantenere vivo l’interesse grazie a una fedele e documentata  ricostruzione e una buona struttura narrativa. La frase:Sbarrate il corso un fiume e avrete l’inondazione, sbarrate l’avvenire e avrete la rivoluzione.

Da dimenticare Qualche peccato tecnico e qualche lungaggine di troppo, per un documentario che è chiaramente soprattutto un atto d’amore.

Indicazioni terapeutiche Per chi crede che non si possa cambiare nulla. La mia recensione presto su Cinema 4 Stelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *