Irish Film Festa: l’Irlanda a Roma

Irish Film FestaMi capita, sin troppo spesso, che i film che vedo raccontino la mia vita o che la mia vita somigli a un film, ma non mi era mai capitato prima che un festival fosse l’occasione per pregustare un viaggio da fare a breve. Coincidenza casuale, ma di ottimo auspicio: quasi subito dopo il festival del cinema irlandese a Roma andrò per la prima volta a Dublino. Ma forse non tutti sono interessati a conoscere la mia prossima meta turistica, che in questo momento non è altro che un pretesto per presentarvi, appunto, l’Irish Film Festa.
Se pensate che vi scorrano fiumi di Guinness vi sbagliate, perché l’unica ebrezza sarà quella della scoperta cinefila e quest’anno il programma sembra quanto mai ricco: dal 24 al 28 novembre 2010 presso la Casa del Cinema si aprirà una finestra sulla verde Irlanda con una interessante selezione di film, documentari e cortometraggi e con alcuni convegni d’approfondimento. Tutto questo gratis, il che di questi tempi non fa male a nessuno. Ecco le chicche da non perdere:
  1. Due film di Neil Jordan, regista originario di Dublino celebre per aver diretto, tra gli altri, Intervista col vampiro. Sabato 27 novembre alle 15:30 sarà proiettato il suo primo film Angel (con Stephen Rea) del 1982. Sempre sabato alle 22:00 sarà proiettato il suo film del 2009 Ondine interpretato da Colin Farrel, presentato al Toronto International Film Festival e mai distribuito in Italia.
  2. Alcuni tra i più interessanti esordi degli ultimi anni nel panorama cinematografico irlandese, che non hanno ancora trovato distribuzione nel nostro Paese. The Escapist (di Rupert Wyatt, 2008) una fuga dal carcere per motivi di famiglia. Proiezione: giovedì 25 novembre alle 20:00. Nothing Personal (della regista polacca Ursula Antoniaic, 2009) un racconto on the road che attraversa Olanda e Irlanda e vede l’incontro tra un uomo solitario e una giovane vagabonda. Proiezione: sabato 27 novembre alle 18:30.
  3. L’ultimo film di Olivier Hirshbieger, diventato famoso con The Experiment e La caduta, film televisivo in co-produzione britannica/irlandese, con uno dei più grandi attori dell’Irlanda del Nord, Liam Neeson: Five minutes of Heaven la storia dell’incontro tra un ex terrorista dell’UVF e il fratello di una sua vittima dopo venticinque anni dall’omicidio. Proiezione: domenica 28 novembre alle 15:00.
  4. Il film d’animazione The Secret of Kells di Tomm Moore, candidato agli Oscar 2010 come miglior film d’animazione. Proiezione: domenica 28 novembre alle 18:00. A seguire incontro con l’animatore Alberto Cassano sul making of del film.
  5. Peacefire (di Macdara Vallely), tratto dall’ominima piece teatrale, racconta la storia del figlio di un uomo dell’IRA ucciso durante i Troubles, che diventa per caso informatore della polizia. Proiezione: venerdì 26 novembre alle 20:00.
  6. I convegni: segnateveli con la penna rossa sull’agenda, si preannunciano molto interessanti. Mercoledì, 24 novembre alle 10:00. “Going Irish” – Convegno sulle opportunità di co-produzione fra Italia e Irlanda; Giovedì, 25 novembre alle 18:00. “Just published” – Novità letterarie sull’Irlanda, segnalazioni. Presentazione del libro “James Joyce and the Cinema” di John McCourt Interviene l’autore, con Barry McCrea (Yale University – USA);
    Venerdì, 26 novembre alle 18:00. “Il doppiaggio dei film irlandesi” – Conferenza di Andrea Binelli (Università di Trento) – Interviene Carlo Cosolo, direttore di doppiaggio;
    Sabato, 27 novembre alle 20:00. “Lezione di cinema irlandeseAine O’Healy (Loyola Marymount University– USA) con Susanna Pellis, Direttore Artistico di IrishFilmFesta;
    Domenica, 28 novembre alle 16:45.Introduzione alla mitologia irlandese” – conferenza di Kay McCarthy.
  7. I documentari: His & hers (di Ken Wadrop), curioso excursus sugli uomini visti dalle donne che attraversa in 70 storie di vita, generazioni di donne irlandesi. Proiezione: giovedì 25 novembre alle 16:00. Waveriders (di Joel Conroy), un documentario sul surf. Proiezione: giovedì 25 novembre alle 22:00.

Inoltre, per la prima volta ci sarà anche un concorso per dieci cortometraggi irlandesi. Allora chi viene con me? Dai che dopo si conclude all’Irish pub!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *