2 Comments

  1. Ma quale onore averti qui! Grazie Emanuela.
    Anch'io spero proprio che il coraggio di amare resti, magari gelato e intriso di brina, in attesa di un raggio di sole. 😉
    E dopo avere smielato molto più del solito, aggiungo che sono certa che ogni perdita porti con sé una crescita.

    Rispondi

  2. Ciao Silvia, grazie per la tua lettura attenta dello spettacolo. Scoprire che in amore nessuno deve niente a nessuno lo si impara con grande fatica e molte lacrime, ma alla fine è così, che vogliamo farci? A pensarci nemmeno io lo so se alla fine quando sopravvivi rimane tutto intero l’amore che hai da dare, diciamo che è una speranza. E per tornare alla canzone il mio verso preferito (tradotto così’ a memoria): Non sono più quella piccola stupida persona innamorata di te e sopravviverò! Chi non si è sentito piccolo e stupido in amore si è perso molto, e non solo le lacrime.
    Un abbraccio!
    Emanuela

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *