Moulin Rouge Vs Chicago

Moulin Rouge
Moulin Rouge!
La trama: Satine è la prima ballerina del Moulin Rouge. Affascinante, conturbante, irraggiungibile. Christian è uno scrittore squattrinato e bohèmienne. Equivoci, passione, gelosia, tragedia: la storia ha tutti gli elementi per restare per sempre incisa nei cuori romantici.
La colonna sonora: i Nirvana e Madonna, i Queen e i Beatles… non c’è distinzione di generi ed epoche nella gigantesca scelta musicale, che porta avanti la trama del musical. Non c’è traccia di siparietti, ogni singolo brano punta sulla memoria musicale degli spettatori e su sentimenti universali, per toccare le corde più profonde.
Gli attori: Nicole è divina, ma Ewan McGregor è il mio attore uomo preferito… e non c’è altro da dire. L’affiatamento tra i due è esplosivo! Notevoli le interpretazioni di tutti i personaggi di contorno: tra tutti, indimenticabile Zidler (Jim Broadbent).
Chicago
Chicago
La trama: Roxie Hart vorrebbe diventare una star del cabaret, il suo modello è la conturbante Velma Kelly, ma la sua ingenuità la porterà in prigione. Qui, aiutata da un avvocato amorale, riuscirà a farsi idolatrare dalla stampa e a conquistare la libertà.
La colonna sonora: in mezzo a tutto quel jazz cantato e ballato dal trio di protagonisti, le canzoni che restano più impresse sono The Cellophan Man interpretata da John C. Reilly e When You’re Good to Mama interpretata splendidamente da Queen Latifah. Manca la capacità di catturare il pubblico a livello emotivo, forse per la selezione monogenere, forse perché i brani non sono tanto famosi quanto quelli del Moulin Rouge.
Gli attori: Catherine ha una bellezza giunonica e il fascino della dark lady, mentre Renèe per quanto sgambetti e faccia gli occhi dolci appare alquanto insipida (anzi… la rivogliamo ciottarella come in Bridget Jones!), Richard Gere, con molti capelli grigi e una presenza fisica sempre più fiacca, continua a fare le stesse facce ad effetto… ma ha perso molto del suo fascino.
Insomma, per me: 3 a 0 per Moulin Rouge!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *