Kinect: move your body! L’unico joystick che posso usare persino io

Giochi KinektCi saranno i duri e puri del videogame, che vi diranno che questo è un altro tipo di media e che in qualche modo snatura l’esperienza del videogiocatore. E, in effetti, siamo davanti a una rivoluzione copernicana dell’intrattenimento videoludico, che passa attraverso l’annullamento della distanza tra il giocatore e lo schermo, la massima vestibilità ergonomica del joystick finora possibile: l’assenza di joystick.
Di certo, in molti stanno aspettando di provare con mano (e non solo) l’ultima frontiera di casa Microsoft. La frontiera del corpo, che ci immerge nel futuro prossimo annunciato da tanta fantascienza. Kinect. Per ora non sono moltissimi i titoli disponibili, ma sappiamo che è solo un’anteprima di tutto un mondo di possibilità che la fantasia può aprire. Immagino nuovi adrenalinici picchiaduro, eredi cibernetici del caro Mortal Kombat, giochi educativi per bambini che stimolano nuove connessioni neuronali, giochi horror di ispirazione cronemberghiana, e persino nuove esperienze di intrattenimento pornografico basate sull’interattività spinta (nel duplice significato di questo termine). Una volta conquistato il corpo i limiti sono tutti da inventare. Dicevo, scommetto che in molti non vedono l’ora di testare di persona Kinect, ebbene, è appena cominciato un tour per le città italiane per provare 1, 2, 3 Kinect! Chi vuole partecipare?
Date disponibili a Roma, Milano, Napoli, Bergamo, Bologna, Caserta, Catania, Firenze, Genova, Monza, Reggio Emilia, Salerno, Torino, Varese, Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *