La scrittura secondo Pessoa e altre delicatezze

Se scrivo ciò che sento è perchè così facendo abbasso la febbre di sentire. Quello che confesso non ha importanza perchè niente ha importanza. Con ciò che sento costruisco paesaggi. Fabbrico delle vacanze con le sensazioni.
Mi perdo se mi incontro, dubito se trovo, non possiedo se ho ottenuto.
L’olfatto è una vista strana. Evoca paesaggi sentimentali attraverso un disegno improvviso del subcosciente.
Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine