Il responsabile delle risorse umane: in viaggio con il feretro mortuario

Il responsabile delle risorse umaneDa una terra martoriata dalle differenze culturali a una terra la cui identità si diluisce nel confine tra oriente e occidente: da Israele alla Russia, in un road movie con l’inconsueta compagnia di un feretro mortuario.
Tragico e comico allo stesso tempo, un film amaro in cui trova spazio in qualche modo anche la più profonda umanità, divisa tra comprensione e cinismo.

Il regista, il cineasta israeliano Eran Riklis, è conosciuto in Europa per Il giardino di limoni, che fu presentato a Berlino nel 2008; mentre Il responsabile delle risorse umane ha già vinto il premio del pubblico al Festival di Locarno 2010, cinque Israeli Ophir Awards (tra cui miglior regia e miglior film) ed è ora il candidato israeliano agli Oscar 2010 come miglior film straniero. Ho scritto questa recensione per Cineclick: continua a leggere.
Indicazioni terapeutiche: una pilloletta di colore scuro che aiuta a mandare giù argomenti poco allegri con un sorriso.