Zach e Miri – Amore a primo… sesso

Zack & Miri make a porno

Il giusto stato d’animo per godersi questo film: Spudorata goliardia Nessun tabù resiste in questi favolosi anni duemila. E se c’è stato un tempo in cui la liberalizzazione sessuale era la promessa di un mondo migliore, adesso è solo un altro espediente per arrivare a fine mese. Se anche voi, come la Cortellesi in Nessuno mi può giudicare, avete iniziato ad escogitare modi creativi per pagare le bollette, Zach e Miri saranno di grande ispirazione: abbattiamo l’ultimo briciolo di pudore rimasto, facciamo un film porno! Tra anal, timoni olandesi, tette finte e genitali di proporzioni generose, non è che gli unici tabù a non essere caduti siano quelli emotivi? E poi chi ha detto che il sesso rovina l’amicizia?

Indimenticabile Il party di rimpatriata con i compagni del liceo è stato esilarante: non erano nemmeno arrivati che Zach (il mirabolante Seth Rogen) già stava proponendo un cuccinlingus a una donna sposata. Poco dopo, il tentativo di approccio sessuale di una Miri mezza sbronza (Elisabeth Banks) con il compagno di scuola (interpretato da quel bellissimo pezzo di legno che è Brandon Routh, già un pessimo Dylan Dog), che poi si rivela gay e fidanzato con un attore porno (Justin Long), è stato il momento che mi ha fatta cadere dalla sedia dal ridere.

Da dimenticare Non c’è una sola scena non riuscita in questo spassosissimo film, eppure i deboli di stomaco dovranno chiudere forte gli occhi nel momento scatologico più hard che la commedia hollywoodiana ricordi.

Indicazioni terapeutiche Per chi ha da tempo messo da parte la pudicizia.